07152019Headline:

Villa comunale

Villa comunale

Un pó di storia: nel 1911 la villa non era ancora stata costruita poiché dai resoconti del Gazzettino della Puglia del 26 e 27 aprile si legge: “Non parlerò della piazza Umberto col largo attiguo, dove in mancanza di orinatoio pubblico, si orina da tutti e qualche volta si fa di peggio.” Quella piazza citata è l’attuale piazza Moro e con quel nome successivamente si è allungata la denominazione a quel “largo” non ancora attrezzato. Ancora negli anni 50’ e 60’ per “largo” intendevasi la parte non asfaltata sulla via per Bari.

A sin.: Foto di come si presentava “il largo” nel 1890. A destra: la villa nel 1925

Oggi, dall’alto, il cuore della villa di Bitritto sulla quale si affaccia la novecentesca chiesa di san Luigi, appare come un prezioso diadema bordato di vegetazione lussureggiante.

Al suo centro, rossa come la passione, si può notare la sommità del pinnacolo del complesso monumento alla pace voluto dalla città per ricordare a tutti la propria vocazione di “costruttrice di pace.”

N.B. Questo articolo fa parte integrante della mostra che si è tenuta dal 1° al 6 marzo 2019 presso la sala Odegitria in occasione della Festa Patronale 2019

What Next?

Recent Articles